Categoria: Microfoni

Che tu sia un cantante, un musicista, un giornalista a caccia di interviste o un detective impegnato in intercettazioni, non importa: avrai comunque bisogno del microfono che fa per te.

E pensare che uno valga l’altro è un errore che non devi commettere. Ogni microfono è dotato della tecnologia adatta a riprendere un suono specifico, in circostanze ben determinate, quindi non farti condizionare solo dal prezzo: valuta con molta attenzione le caratteristiche del suono che vorrai riprendere, il contesto in cui lo farai e poi, solo in un secondo momento, fai la tua scelta.

Per prima cosa individua il suono che che intendi registrare, così da poterti concentrare solo su quelli più adatti alle tue esigenze, considerando che i microfoni dinamici sono più adatti ai suoni potenti, come gli assoli delle chitarre elettriche, mentre quelli a condensatore restituiscono al meglio le voci più delicate e le note degli strumenti acustici.
In secondo luogo, valuta con attenzione il posto in cui effettuerai le riprese, perché alcuni microfoni, come quelli omnidirezionali, sono perfetti per la registrazione del parlato in luoghi piccoli, ma non sono affatto consigliati se vuoi riprendere un concerto dal palco.

Tipologie di Microfoni

I microfoni si suddividono in varie categorie, a seconda del tipo di tecnologia sulla quale si basano e in funzione dell’uso per cui sono stati progettati. Ti proponiamo una breve sintesi dei microfoni maggiormente utilizzati, nella quale troverai indicazioni utili all’acquisto del microfono perfetto per te.

Microfoni a condensatore

Questo microfono è considerato lo strumento principe per registrare voci, suoni e musica. Utilizzatissimo nelle sale di incisione e negli studi televisivi, offre alte prestazioni in termini di qualità e, per questa ragione, è quello maggiormente costoso, sebbene sia possibile trovare alcuni microfoni a condensatore a prezzi assolutamente vantaggiosi.

Microfoni USB

Il grande vantaggio di questi microfoni è rappresentato dal fatto che per l’alimentazione è sufficiente collegarli a un PC, tramite porta USB. Piccoli e performanti, il loro prezzo varia enormemente a seconda della qualità del suono che restituiscono. Alcuni sono pensati per un utilizzo unidirezionale, altri invece permettono la ripresa dei suoni provenienti da ogni direzione.

Microfoni direzionali

Questi sono veri microfoni professionali, utilizzati soprattutto per la realizzazione di film e documentari, ma vengono anche impiegati dai giornalisti per interviste e reportage.

La loro caratteristica principale è quella di isolare il suono da registrare, smorzando i rumori di fondo indesiderati. Dotati di caratteristiche specifiche, mirate all’utilizzo che se ne intende fare, i microfoni direzionali possono essere “cardioidi”, “supercardioidi” o “ipercardioidi”, a seconda della loro capacità di intercettare il suono proveniente da direzioni diverse.

Microfoni a nastro

Comunemente utilizzato fino agli anni 70, oggi questo microfono rappresenta un prodotto di nicchia. Nonostante ciò, è un ottimo strumento per registrare suoni caldi e morbidi, restituendo sonorità assolutamente suggestive. Sebbene presenti alcuni svantaggi, come l’essere molto delicato e sensibile alla polvere, è in vendita a prezzi leggermente maggiori rispetto altre tipologie di microfoni.

Microfoni piezoelettrici

Questi microfoni hanno prezzi davvero bassi rispetto alla media, ma la qualità del suono che restituiscono non è altissima. Per questa ragione sono soprattutto utilizzati in quelle attività che non richiedono registrazioni ad alta fedeltà, come radio sorveglianza e servizi di traduzione simultanea, mentre i musicisti li usano con soddisfazione quando devono accordare i loro strumenti.

Se vuoi approfondire le diverse categorie di microfoni.

I 7 migliori microfoni a condensatore

I microfoni sono la parte più importante per la creazione di uno studio, se stai cercando un microfono specialmente per registrare, noi ti consigliamo di puntare su un microfono a condensatore. Se chiedi in giroContinue reading