Microfono direzionale: 4 Microfoni Da Avere Assolutamente!

Microfono direzionale: quale scegliere?

Volete aprire un canale Youtube? Volete realizzare dei video professionali? Oppure… vediamo, vi siete dati al canto?

Beh, qualsiasi cosa stiate facendo sono sicuro di una cosa: siete alla ricerca di un microfono direzionale da urlo. Ho indovinato? Immaginavo!

Io sono qui per questo: vi consiglierò quattro opzioni che, indipendentemente dal costo, sono fenomenali.

Vi dò una piccola anticipazione dei microfoni che vedremo in quest’articolo:

  1. Rode VideoMic Go
  2. Rode VideoMic Rycote
  3. Rode VideoMic Pro Rycote
  4. Senheiser MKE 400 Video

Niente male, vero?!

Microfoni Direzionali Ambientali

Microfono Monodirezionale Rode VideoMic Go

Mic rode

Partiamo da un microfono made in Australia: il Rode Video Mic Go.

È un microfono monodirezionale a cannone.

Ciò significa che troverai un unico microfono installato, direzionato proprio sul soggetto da riprendere. Questo è un vantaggio, perché eviterai fastidiosi suoni in background.

Utilizza la tecnologia Rycote Lyre. In sostanza il microfono è isolato dal corpo macchina per evitare le vibrazioni che si sprigionano durante la registrazione nel microfono stesso. Risultato: addio ai sottofondi fastidiosi.

Per EUR 52,93 è un microfono da valutare se si è alla ricerca di un microfono direzionale non troppo pesante (pesa 73 grammi) e da un buon rapporto qualità/prezzo.

Nella scatola troviamo anche una spugna anti-vento.

Certo, il top sarebbe un anti-vento in pelo, ma vi assicuro che non vi accontenterete di certo di una ciofeca.

Il Rode VideoMic Go ha una rotella che lo fissa alla base di appoggio. C’è la possibilità di collegarlo alla reflex tramite l’attacco jack da 3.5 mm.

La qualità della registrazione audio è fenomenale nonostante non sia il microfono top di gamma, regolando bene le impostazioni dei volumi dalla telecamera si ottengono risultati professionali, senza disturbi o fruscii.

Il sistema di ammortizzamento e le sue dimensioni abbastanza contenute lo rendono perfetto da usare in circostanze “dinamiche” come ad esempio vlog o riprese in movimento, ma va benissimo anche per interviste, conferenze e simili.

Per un prezzo più che onesto vi portate a casa un ottimo microfono che donerà un look molto più professionale alla vostra DSLR!

Rode VideoMic Rycote

Rode Microfono

 

Sempre della stessa gamma di produzione, c’è il Rode VideoMic Rycote. Già dal nome, intuiamo che la tecnologia installata è la medesima dal microfono direzionale precedente.

Prezzo di listino: EUR 69,99 su Amazon. La differenza principale dalla versione precedente è la montatura in gomma che assorbe i colpi che il corpo macchina potrebbe subire in fase di registrazione.

Inoltre, troverai due switch che, nonostante la posizione scomoda, ti permetteranno di modificare la ricezione audio del microfono.

Per il resto, le caratteristiche sono per lo più simili dal Rode Video Mic Go: attacco jack 3.5 mm, batteria da 9V, spugna anti-vento in dotazione.

Estremamente sensibile, restituisce suoni chiari. Anche in condizioni estreme tiene molto bene.

La batteria dura davvero tanto.

Ancora una volta, rapporto qualità/prezzo eccellente.

Rode VideoMic Rycote Pro

Microfono

 

L’ultimo microfono direzionale della serie Rycote che vedremo oggi è il Rode VideoMic Rycote Pro.

Cosa avrà di tanto “Pro” questo microfono a differenza dei due visti prima?

Innanzitutto, ha installato sia un microfono principale che delle piccole strutture laterali che abbassano il più possibile i rumori nei dintorni.

Ha uno switch On/Off e dei pannelli di registrazione da 0, -10 e -20 dB all’interno del vano della batteria.

Questi pannelli ti permetteranno di ridurre al massimo i rumori estranei dalla voce principale.

La qualità è sempre ottima siccome è ormai più che collaudato dalla casa madre.

Due piccole considerazioni: lo sportellino batteria tende ad uscire, non avendo un vero e proprio meccanismo a cerniera e ciò potrebbe dare noia in caso di sostituzione veloce durante l’evento; la durata della batteria è alquanto breve nel caso lo si usi in modalità -20 dB. Sicuramente il consumo maggiore è dovuto all’impiego del pre-amplificatore.

Per il resto è un prodotto molto consigliato perché adattabile a tutte le situazioni grazie alla regolazione del guadagno, caratteristica da non sottovalutare in abbinamento alle reflex Nikon.

Microfono Senheiser MKE 400 Video | Semi-Profesisonale

Sennheiser Monodirezionale Mic

 

Ci spostiamo ora in Germania, dove la famosissima Senheiser ha ideato questo gioiellino: il Sennheiser MKE 400 Video.

Si tratta di un microfono direzionale da 60 grammi, che ti consentirà di registrare per oltre 300 minuti ininterrottamente.

Nella scatola, troverai una batteria AAA (a.k.a. batteria ministilo). Questo ci permetterà di risparmiare un po’ perché questo tipo di batteria è meno costosa della classica da 9V.

All’apparenza, è un microfono che fa quasi ridere per la ridotta grandezza. Sembra quasi un giocattolo, ma appena lo proverai cambierai idea in men che non si dica.

Nonostante le dimensioni ridotte l’audio registrato è pulito e chiaro. Il microfono è direzionale, e raccoglie principalmente la voce del soggetto di fronte all’operatore, pur mantenendo un po’ di suono ambientale dai lati. Un po’ più intenso è il suono raccolto da dietro, ma comunque molto inferiore a quello davanti. In questo senso è eccellente per le interviste.

Il supporto si blocca in modo semplice alla slitta della camera e assorbe bene i rumori interni della macchina fotografica come la pressione dei tasti, che sono praticamente inesistenti.

A livello hardware è dotato del classico jack da 3.5 mm, di una spugnetta anti-vento e di un adattatore XLR.

Ha due switch: Il primo switch dispone di tre posizioni: Off, Antivento, On. Il secondo invece regola il livello di ingresso del microfono: “Mode – (meno) “ è indicato se la voce da registrare è vicina, viceversa “Mode + (più)” utilizzata quando la sorgente audio è più lontana.

Ultimo, ma non per importanza, la sua risposta in frequenza varia da 40 Hz a 20 KHz.

Tutto questo per poco più di EUR 155,00

Se le necessità sono professionali direi che non possiamo pretendere così tanto da questo prodotto. Se invece l’uso che si andrà a fare è semi-pro o addirittura amatoriale allora il risultato può anche essere sorprendente. Montato sulla slitta della reflex ha il pregio di non subire troppo le vibrazioni, anche se sono sconsigliati i movimenti troppo bruschi.

Conclusioni

Mettiamola così, ragazzi: sono tutti e quattro degli ottimi microfoni direzionali. Rode e Senheiser sono aziende che hanno sempre offerto prodotti al top. Non c’è niente da fare!

Un criterio d’acquisto adottabile potrebbe essere il costo. Se avete pochi spiccioli, andate dritti filati sul Rode Video Mic Go che in genere non vi costerà più di €85,00 (spesso è in offerta su Amazon).

Al contrario, un bel Senheiser MKE 400 Video fa la sua bella figura.

Altrimenti, potreste tenere in considerazione il fine dell’utilizzo: se ne faceste un utilizzo amatoriale, vi consiglierei tutta la vita il Rode VideoMic Rycote. Per un utilizzo, invece, professionale rimarrei sempre sul microfono made in Germany: il Senheiser MKE 400 Video.

Buon acquisto!

Lascia un commento